Chiamaci

0575 24243

Consigli utili in caso di decesso di un congiunto

Decesso in casa, in ospedale o in un luogo pubblico

vestizione e preparazione

La morte di un parente o di una persona cara è sempre un evento inaspettato per quanto, molto volte, avvenga dopo un periodo di preparazione al lutto.
I comportanti da assumere e le pratiche da sbrigare cambiano in base al luogo e al tipo di decesso:

  • Decesso in ospedale: la salma viene trasferita in obitorio per essere vestita e salutata dai parenti. L'Ente Ospedaliero consegnerà all'impresa funebre delegata dal familiare i documenti sanitari necessari all'espletamento delle formalità burocratiche;
  • decesso in abitazione: deve essere avvisato il medico curante o la guardia medica che dovrà redigere la constatazione di decesso. Successivamente è necessaria chiamare la ditta di pompe funebri per l'organizzazione del funerale e l'allestimento della camera ardente. Sarà compito degli operatori avvisare il necroscopo il quale, dopo una visita alla salma, prescriverà eventuali interventi da eseguire per il mantenimento della stessa;
  • decesso in luogo pubblico: sia in caso di morte naturale che in caso di morte violenta, interverranno le forze dell'ordine e il necroscopo che, con l'autorizzazione del questore, trasferiranno la salma all'obitorio. Per il funerale si dovrà aspettare il nulla osta della Procura della Repubblica.

Il giorno e l'ora del funerale, in ogni caso di decesso, verranno stabiliti dai familiari, il parroco e l'impresa funebre.
È possibile recarsi presso la sede di Misericordia di Arezzo Onoranze Funebri per concordare il tipo di sepoltura e presso la sede di Arezzo Multiservizi acquistare la concessione cimiteriale.

 

MISERICORDIA DI AREZZO ONORANZE FUNEBRI srl | 83, Largo I Maggio - 52100 Arezzo (AR) | P.I. 01887950515 | Tel. 0575 24243   - Cel. 348 1516182 | onoranze@misericordiaarezzo.it | Informazioni legali | Privacy | Sitemap
Powered by  Pagine Gialle  -  SmartSite